Dilis Dilis 2009 - Indie, Folk, Acustico

Dilis precedente precedente

Per chi ancora non si è stufato di Jeff Buckley e i suoi epigoni

Per chi ancora non si è stufato dei seguaci di Jeff Buckley è in arrivo un nuovo personaggio promettente: Dilis da Napoli, un giovane musicista che dopo aver frequentato le fila de La Condizione Danzante ha deciso di affrontare una sfida nuova e avvincente.

La carta d'identità di Dilis - all'anagrafe Pietro di Lietro - è una demo di tre canzoni che ricorda gli universi di Paolo Benvegnù e The Niro. Attingendo da un rock d'autore dal sapore folk e giovandosi della partecipazione di Giovanni Volpe dei Bisca e Ilaria Scarico di El-ghor, la proposta del giovane partenopeo ruota intorno alla voce sofferta e a una chitarra melodiosa, elementi che si fondono come fossero un solo strumento.

"Pensieri d'autunno" e "Tutto si altera" sono fugaci dimostrazioni di freschezza e talento, suscitando un interesse che travalica la brevità della demo; dicasi lo stesso per l'umile cover di babbo Buckley. Dilis è un personaggio capace, un nome da tenere di conto per l'anno a venire, e se questa descrizione vi è parsa inflazionata o ambiziosa fate una cosa semplice: ascoltate Dilis, ne rimarrete sorpresi.

---
La recensione Dilis di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2012-05-31 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO