12/01/2010

Ed anche quest'anno esce la compilation IndieBox, come al solito copertina radicata nel mondo anglosassone (un nobel per la pace a caso in una foto privata) e contenuto made in Italy, se anche qualche chicca d'importazione c'è (Unavoidable, Danko Jones, Goldfinger, Joey Cape per nominarne alcuni). Occasione ghiotta per chi, con mezzo pugno di euro, vuole farsi un bel giro di assaggi al bancone (più di cinquanta brani) e testare da sé lo stato di salute del punk italico.

E di cose belle, buone e curiose ce ne sono, dai soliti noti Punkreas ed Omini Verdi ai La Crisi, i Karcavejia, la carica dei MySpace Invaders o l'ottima prova metalcore dei nostrani Last Resort. L'offerta è solida e variegata, con nuovi nomi ad avvicendarsi alle vecchie glorie. L'alternanza di stili va a comporre una rappresentazione piuttosto fedele e positiva di quanto oggi orbita intorno al punk rock italiano. Hardcore, punk californiano, emo, rockabilly, metalcore, ska, gruppi che tirano dritti per la solita strada con efficacia immutata ed altri che inseguono i propri idoli con esiti alterni. Squadra che vince non cambia, anche se fa sempre una certa impressione constatare che a volte siamo ancora fermi agli anni del liceo e che poco o nulla si sia mosso dal 94.

Nel complesso la raccolta funziona, sa lasciarsi ascoltare e ha momenti solidi, specie nel primo disco, che valgono il prezzo del biglietto. Chi ama già segue, chi è rimasto un po' indietro gradirà, gli altri sono i benvenuti, a patto che cerchino carica e divertimento senza troppi fronzoli.

---
La recensione Compilation - Recensione - AA.VV – Yes we punk – Indiebox Compilation Vol.4 di Andrea La Placa è apparsa su Rockit.it il 17/07/2019

Tracklist

00:00
 
00:00

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    Pannello