Alieno di Vetro Novesupernove 2009 - New-Wave, Elettronica

Novesupernove precedente precedente

Ascolto e riascolto questo cd degli Alieno di vetro prima di iniziare a scriverne e ad ogni ascolto scorgo nuove influenze, nuovi richiami a suoni e band che ho così tanto interiorizzato nel tempo che quasi non riconosco più quando ne sento le influenze altrove. Tante velleità nei brani di questo "Novesupernove". Ci sento echi di tutto, dai primissimi Subsonica del 1997 in brani come "Lettere per fantasmi" o "Elettrica elettronica", agli amatissimi e raffinatissimi La Sintesi in "Lato B", proprio loro che erano quel b-side dei richiami 80s che nei 90s tendevano a diventare cantautorato.

Ovviamente non ci fermiamo qua: le radici di questa band vorrebbero affondare molto più giù, in là, vorrebbero dichiarare amore ai Depeche mode ("Fuoco sul temporale") e ai Cure ("Alberi") ma le difficoltà a risultare credibili sono tantissime: anzitutto le chitarre che anzichè ringiovanire un disco prodotto in modo del tutto opinabile, appesantiscono tantissimo e contribuiscono a dare vita a un risultato sonoro vecchissimo. Assoli dietro l'angolo a spaventare l'ascoltatore. Da amante del synth pop e di tutta la new wave mi sento di mettermi in prima persona nel dire che ci vuole molta attenzione con questi suoni già consumati e oggi abusatissimi perchè il rischio di confezionare un prodotto solo derivativo è alto e pressochè inevitabile ma quello di creare qualcosa di stantio affidandosi a soluzioni solo in apparenza modernizzanti è altissimo.

Soffermiamoci poi solo un istante sui testi: è veramente difficile salvare qualcosa. Usare la lingua italiana è una scelta coraggiosa ma in questo caso, in tutta onestà, sa di suicidio. In più di un momento è inevitabile finire a domandarsi "perchè?", le parole di questi brani sono imbarazzanti e non fanno che dare il colpo di grazia a un lavoro che già si presenta borderline tra il credibile, il già detto e la parodia di un universo sonoro che meriterebbe omaggi migliori.

---
La recensione Novesupernove di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2010-03-18 00:00:00

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • utente34980 11 anni Rispondi

    Chiedo alle persone che hanno letto questa recensione di ascoltare comunque i nostri brani e farsi una propria idea del lavoro che stiamo facendo.
    Ascoltate senza pregiudizi.

    Alieno di Vetro