Tsigoti Private Poverty Speaks To The People Of The Party 2010 -

Private Poverty Speaks To The People Of The Party precedente precedente

Jazz-core, o free-punk? Entrambi gli ambiti, giocati nel solco dell'antisommossa (seppur nel suo rovesciamento antimilitarista) ad onta di ogni regime. Sassofoni, accordion, bajan e più classica figurazione basso/batteria, nell'eclettica commistione di una no-wave priva di referenti precisi, ma molto vicina (concettualmente) a progetti attuali come Very Short Shorts piuttosto che ai vecchi Storm And Stress, in una versione più burlesque.

Rocambolesca e inttellettuale, la musica degli Tsigoti fa del suo polimorfismo medium e messaggio. Così, folclore beffardo in salsa punk ("With A Mirror And A Magifying Glass") coesiste pacifi(sti)camente con la quasi-demenza zappiana ("This Is A Simplified Response...") e il piglio dissacratorio a la David Thomas sotteso a tutta l'opera. C'è del vaudeville da delirio pianistico ("Dust To People To Ashes") e l'impro-jazz da marcia di "(Can) Don't Sleep Through This"; l'iniziale allure tanguera di "(We?) This Is The Days Of Your Life" e il rock d'opposizione di "(Yes) The Border Crossed Us".

Perversi polimorfici, contro ogni guerra. Che è, comunque la si voglia mettere, pur sempre terrorrismo.

---
La recensione Private Poverty Speaks To The People Of The Party di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2010-10-07 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia

SUGGERITI

SELECT id_album,de_titolo,fl_compilation,fl_singolo,fl_archivio,de_nome,id_pagina,7album.de_abstract,de_recensione,7album.dt_saved, fl_giorno,fl_settimana,fl_primascelta,en_stato_recensione,de_url,dt_uscita FROM 7pagine INNER JOIN 7album ON cd_band=id_pagina WHERE id_album in () order by FIELD(id_album,) LIMIT 0,6
You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ') order by FIELD(id_album,) LIMIT 0,6' at line 5