< PRECEDENTE <
album Tracce - Cubico

Cubico

Tracce

2001 - Elettronico

RECENSIONE
13/10/2001 di Christian Amadeo

Dai tastieristi incalliti, quelli che realmente “vivono” il loro strumento preferito, ci si attende, prima o poi, un disco come quello di Simone Sorio, in arte Cubico. E’ l’estremizzazione del proprio rapporto con lo strumento, che diventa quasi morboso, o meglio, vitale. Attraverso le tastiere ed il computer Cubico comunica, crea e allo stesso tempo distrugge. Abbozza una melodia, che poi intreccia e rende irriconoscibile, in una cacofonia delirante. Vengono preferiti i suoni alle note classiche, che sembrano andare ognuno per la propria strada, ma che ascoltati nel complesso riescono a dare una melodia, nonostante tutto. Grazie al computer, Simone fa tutto da sé e ne va fiero, estremamente fiero. I patiti del rock odiano questo atteggiamento, non sopportano la staticità di un musicista alle prese con le sue diavolerie elettroniche senza vederlo sudare, patire, torturare lo strumento. Simone/Cubico ne è consapevole e lotta proprio per questo, per riuscire allo stesso tempo a suonare e a non suonare, a creare un pezzo ed a distruggerlo. “Complicato” è l’emblema del Cubico-pensiero, suoni disordinati eppure uniformi. Ha già la parvenza di brano classico “Spin otto”, con tanto di inserto di suoni industriali, mentre “3%” parte con un po’ di confusione, acquisendo compattezza a metà brano e con un finale dominato da “scratch digitale”. Chiude questo lavoro “Transistor”, che ricorda vagamente i Kraftwerk, ossia la versione più pop della sperimentazione elettronica, mentre parte la melodia di “Antartica”, permettendo al brano di diventare per forza il più melodico del cd. Anche se solo 24enne, questo ragazzo veneto sa il fatto suo e promette bene, pur nel panorama poco commerciale del genere da lui proposto. Non vive di sogni e di false speranze, semplicemente sta bene nel suo mondo “virtuale”, che lui vive e vuole far vivere nel modo più “reale” possibile.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >