Sfanto SFANTO 2010 - Lo-Fi, Rock, Britpop

SFANTO precedente precedente

Brit pop anni '90 per un lavoro ben fatto e con più di uno spunto di originalità.

“Little Daily Inconveniences” vi strapperà un sorriso. Il nuovo disco di Marco “Sfanto” Testoni può essere catalogato sotto l'etichetta brit-pop anni '90 con chiari riferimenti ai Blur: allegria scanzonata, cantato irriverente e atmosfera creativa. Questo talentuoso songwriter si divide tra Sassari e Londra: l’aria di made in U.K. c’è tutta e rimane presente traccia dopo traccia. Dalla rock “Monster Pride” alla lenta (e coinvolgente) “My Reward”. Un lavoro ben fatto: belle canzoni, legate a doppio filo a quello specifico periodo inglese, ma non per questo senza un minimo spunto di originalità. Bravo.

---
La recensione SFANTO di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2011-12-23 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO