< PRECEDENTE <
RECENSIONE
23/06/2011

Come in quelle stupide proiezioni elettorali, dove se c'è il sole voti a sinistra e se c'è pioggia voti a destra. Quelle di Giovanni Cucinella sono canzoni da prendere senza troppe menate. Voglio dire: ovvio che se spacchi il capello in quattro questo giovane ragazzo palermitano lo mandi a casa col culetto rosso. Eppure, se decidi di vedere la cosa da un'ottica più morbida, nel fondo di questo disco del buono lo trovi. Sette canzoni (poche, e questo è già un vantaggio notevole) giocate sul filo di un pop rock smielato e grintoso. Dentro, come da norma, ci sono passioni, delusioni, speranze e malattie d'amore tutte italiane. La banalità dei testi tuttavia è contenuta, mentre le melodie, sincere e appassionate, si dimostrano capaci di reggere l'ascolto per buona parte del disco. Sarà che fuori c'è il sole, ma per oggi va bene così.

Tracklist

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    La musica più nuova

    Singoli e album degli utenti, in ordine di caricamento

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani