I'M ANITa Antri Ripieni 2011 - Strumentale, Sperimentale, Nu jazz

Antri Ripieni precedente precedente

Bel tuffo vintage nel jazz-noise di questo quartetto, colto e animato da una giocosità indomita

La suggestione psycho-swing-jazz della titletrack, ci introduce al mondo sbilenco ed intriso di ironia di questo quartetto colto e giocoso - due caratteristiche che, a braccetto, possono fare davvero la differenza.

Così fluisce la salsa di "Furgoni mezzi con teloni e caravan", dove una certa fusion poco ortodossa incontra una vena prog-noise di tutto rispetto, declamata attraverso clarinetto, percussioni e chitarra elettrica. Sincopata e vagamente zorniana è la delirante "Sgang Band", vera e propria gag sonora, intrisa alla fine di caraibico e di iridescenze color del theremin. La riflessività jazzy e fumosa di "PersicOtrota - PersicOtrota phase 2", rigetta le premesse e volge all'onirico.

In questo disco scarno e iperbolico, si avverte un sapore vintage, di codici jazz deturnati e dal sapore antico e newyorkese ("L'acqua nel Si bemolle"), ovvero una destrutturazione dov'è semplice ravvisare Tim Berne e Marc Ribot, ma nella quale la preponderante lettura ironica è affidata alla sensibilità (e la cultura, ça va sans dire) dell'ascoltatore.

 

---
La recensione Antri Ripieni di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2012-05-23 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia