Cohiba Per associazione di idee 2002 - Rock

precedente precedente

Questi Cohiba mi hanno stupito! Non mi aspettavo un disco così ben fatto, soprattutto dopo un primo (distratto) ascolto che non era riuscito a farmi comprendere pienamente la particolarità di questo "Per associazione di idee" ...e per associazione di idee, da subito, ho cercato dei riferimenti per il genere di musica che hanno proposto: Bluvertigo, Marlene Kuntz, Negrita, Afterhours e chi più ne ha più ne metta. In effetti, ogni brano mi riportava alla mente, ora in questo passaggio ora nell'altro, un ben definito gruppo, una certa sensazione di "già sentito". E questo fatto mi aveva un po' "deluso": nessun tentativo d'innovazione, nessuna sperimentazione, nessuna novità... Niente di più sbagliato! Certo, richiami e citazioni ci sono, eccome, ma i Cohiba non si sono fermati qui. Ascoltando con più attenzione non si può non apprezzare il lavoro fatto, la brillante capacità componitiva sia delle musiche che dei testi (questi ultimi in alcuni passaggi risultano davvero di prim'ordine), la "certosinità" di alcuni arrangiamenti e la qualità più che soddisfacente della registrazione e dell'esecuzione. Insomma, dopo qualche ascolto, ero già "preso" da "Per associazione di idee", "La faccia in TV delle star", "Trema sistema" o "Baby muoio" (ma è un'ingiustizia non citare le altre!). E la sensazione di "de ja vu" era già sparita, lasciando il posto alla convinzione che i cinque di Fucecchio hanno fatto davvero un ottimo lavoro. Probabilmente sono riusciti ad amalgamare nel migliore dei modi episodi dark e rock ad altri più "freschi" e leggeri. A mio parere, un disco consigliato senza riserve.

---
La recensione Per associazione di idee di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2002-06-04 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia