Denise Uninverse 2012 - Pop, Elettronica, Pop rock

Disco in evidenzaUninverse precedente precedente

Denise nel paese delle meraviglie, parte II: sempre persa nel suo mondo di filastrocche e fiabe pop dal gusto nordico.

Nell'universo di Denise la pioggia fa ticche ticche tacche e pappagallini colorati volano in stanze illuminate dal sole. Nell'universo di Denise in cielo c'è un'aurora boreale perenne e l'aria punge di un freddo pulito e piacevole. Nell'universo di Denise ci sono canzoni “Superpop” da lasciarsi sciogliere addosso come una doccia dolce e frizzante. Ci sono il velluto antico su cui ci appoggeremo per scartare i regali di natale (la romanticissima “Sailors”, con il piano e la voce di Marco Guazzone) e le bolle di sapone con cui giocheremo ballando sulla sabbia (“Superpop”, nomen omen, e “Piggy Poggy” - acchiappanza multicolor da fare invidia a Katy Perry).

C'è una voce che sa essere molto bambina e molto donna, per cantare il rock e le filastrocche, ci sono le chitarre da Folkstudio di “Parrots”, l'elettronica da notte berlinese di “Halfman” e i riverberi lattiginosi da alba norvegese di “Lighthouse Keeper”. Nell'universo di Denise ci sono i mondi chiaroscuri di Kate Bush, Florence and the Machine, Bat for Lashes, Lykke Li, Marina and the Diamonds, ci sono fiumi di miele, sentieri di spezie, una pioggia di zucchero e sale, c'è il talento di sapersi fermare appena prima di cadere nel miele, di toccarlo ma non rimanerci invischiati. Nell'universo di Denise è un piacere entrarci e andare a spasso senza fretta.

---
La recensione Uninverse di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2012-11-28 00:00:00

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • nachofever 9 anni Rispondi

    Singolo caramelloso, cartoneanimatoso e un po' KateBushoso... Devo dire che mi gusta.