< PRECEDENTE <
album Alisachni - Walter Marocchi Mala Hierba

recensione Walter Marocchi Mala Hierba Alisachni

2013 - Rock, Jazz, Etnico

RECENSIONE
08/03/2013

Dopo l’apprezzato esordio “Impollinazioni” del 2009, i Walter Marocchi Mala Hierba propongono il secondo lavoro “Alisichni”; un concept album che cerca di raccontare dieci storie usando linguaggi differenti ad ogni brano. Il primo brano si chiama “Apolide”, ovvero privo di cittadinanza, chiara manifestazione d’intenti della band: un pezzo strumentale dal sapore jazz-fusion. Nel disco si trovano anche consigli culinari ("Tango del pesce azzurro"), un fumoso locale Cubano ("La cueva del gato", uno dei tre brani cantati), una città Turca ("Trebisonda"), un blues minimale e a tratti malinconico ("Hobo"), una ballata progressive-jazz ("Il mago del Memè"). Il concetto di base del quartetto/quintetto è quello di un gruppo aperto, accompagnato da più musicisti. L'obbiettivo può dirsi raggiunto.

La parola “Alisachni”, che in greco sta a indicare il sale che si deposita sugli scogli all’infrangersi delle onde, quel mare che separa le terre, ma, per sua stessa natura, sempre in movimento contamina tutto ciò che lo circonda. Una pluralità di voci e strumenti quindi, un disco affascinante.

Tracklist

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    ULTIMI ALBUM

    Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani