Gianluigi Giorgetti L'uomo dai Denti Rossi 1999 - Rock

precedente precedente

Riproporre antiche danze e ballate del XIII Sec. rivisitandolo in chiave moderna e' sicuramente un progetto ambizioso e intrigante ma al tempo stesso pieno di dubbi e incertezze sul suo effettivo risultato finale.

La ballata dell'uomo dai Denti Rossi e' questo piu' o meno il nome che Gianluigi Giorgetti ha dato alla sua iniziativa musicale che al momento si e' concretizzata in un demoCD che si sviluppa come fosse un racconto d'altri tempi.

La registrazione non e' delle migliori ma sicuramente piu' che accettabile nonostante sia home-made e soprattutto le numerose parti Midi non sfigurano.

Antiche suggestioni della tradizione popolare si uniscono alle nuove possibilita' offerte dall'elettronica e soprattutto sotto l'ispirazione di atmosfere rock spesso dalle venature progressive, dando vita a suoni difficilmente proponibili a un grande pubblico ma non per questo da ignorare.

Voce femminile e maschile, entrambe molto impostate, si alternano nel racconto della storia dell'uomo dai denti rossi, che rivive attraverso la melodia e la semplicita' delle musiche della tradizione, ravvivate con cadenze che riprendono spunti dalle esperienze musicali del nostro secolo, con momenti melodici molto particolari ma comunque semplici da ascoltare.

Un progetto che difficilmente raccogliera' grandi consensi ma che merita comunque grande rispetto per la validita' e soprattutto il coraggio dell'autore.

---
La recensione L'uomo dai Denti Rossi di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 1999-05-14 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia