< PRECEDENTE <
album Two More Canvases - Two More Canvases

recensione Two More Canvases Two More Canvases

2013 - Indie, Alternativo, Garage

RECENSIONE
03/04/2013

Una musica energica, ordinata, orecchiabile e coinvolgente. Questo il suggestivo paesaggio in cui si insinua questo primo EP omonimo dei Two More Canvases. Il cantato è di sicuro pregio, un gioco di voci che si diverte a passare da Chris Martin a Julian Casablancas con grande naturalezza. Batteria, basso e chitarre si prendono ognuno il proprio spazio senza voler mettere in secondo piano nessuno, dando vita ad un suono ricco e colorito che si rifà spudoratamente all'indie di stampo britannico.

Con un riff potente ed una voce sicura e sensuale è di buon impatto la traccia d'apertura “I'm Not Dead Yet”. In “Unclean Babe” l'influenza dei The Libertines diventa quasi esagerata mentre in “Desirée” sembra di sentire i The Smiths sull'orlo di una crisi di nervi. Filano via in scioltezza le altre due tracce: “Inner”, in cui le chitarre si danno una decisa ripulita e “All My Doubts”, al contrario la più sporca delle cinque.

Se non fosse che alcune canzoni vanno un po' troppo a trascinarsi stancamente verso un finale che non arriva mai, staremmo parlando di un disco davvero di ottima qualità. Grazie anche ad un mix e ad una registrazione di alto livello, l'esordio per questi cinque giovani ragazzi toscani è comunque molto promettente.

Tracklist

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    ULTIMI ALBUM

    Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani