Grandfather Morris Onyricon 1998 - Rock

precedente precedente

Un altro esordio di un gruppo che gioca la carta dell'autoproduzione a 360°, dalla registrazione al momento della distribuzione. E d'altronde questi 6 ragazzi mantovani non pretendono di 'sfondare' al primo colpo, anche se nessuno può in effetti dire che la loro opera d'arte sia poi un passo azzardato. Infatti questo "Onyricon" dimostra che in soli 3 anni e mezzo, ovvero da quando è nato il gruppo, si possono raggiungere buoni risultati se si preferisce volare bassi e aspettare il momento propizio.

E così le 8 canzoni del cd (tutte in inglese tranne una) fotografano un gruppo sospeso tra la psichedelia e le atmosfere dark, in cerca di una strada personale che ha come riferimenti gli U2 (quelli di "October"), i Pink Floyd (quelli di "The piper at gates of the down") e non ultima P.J. Harvey, quasi che la voce di Chiara cerchi ispirazione oltre che in lei anche nel cantato di Juliette Lewis, quando in "Strange days" reinterpreta proprio una canzone della stessa Polly Jean.

Ma al di là di tutti i possibili 'agganci', i tratti dell'originalità della formazione emergono nei ricami ritmici, quasi che la batteria fosse lo strumento più importante per valorizzare il lavoro della vocalist. Sia Reverb che Heavy, i primi due brani, danno l'idea di dove vogliano arrivare questi ragazzi; il problema è che forse il loro schema rischia di rimanere troppo ancorato alle atmosfere a cui sopra accennavo. Se pezzi come Arabaluna diventassero più frequenti (chiarissimo qui il riferimento ai Cranberries!), si potrebbe dare un ulteriore scossone alle scelte. Anche Black witch, la traccia finale, tenta di staccarsi, riuscendoci solo a metà.

Nel complesso però promuovo questo lavoro, soprattutto perché ha un'ottima qualità di registrazione, ha poche sbavature rispetto alla media degli esordi, e l'interpretazione di Chiara è una vera e propria perla. Questi Grandfather Morris possono crescere!

---
La recensione Onyricon di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 1998-07-21 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia