< PRECEDENTE <
album Failing - Miriam in Siberia

Miriam in Siberia

Failing

2014 - Rock, Psichedelico, Hard Rock

RECENSIONE
19/03/2015

Forse soltanto accettando il fallimento, si può vincere per davvero. La band campana Miriam in Siberia per esprimere tale concetto pubblica “Failing”, un disco di cinque brani medio-lunghi pieni di hard rock psichedelico.
Già la copertina ed il titolo dell’album dichiarano il loro intento: la veduta aerea della tundra siberiana rappresenta l’impossibilità di vita in un ambiente ostile; i disegni tortuosi creati dai ghiacci sono una metafora delle difficoltà che l’uomo incontra durante il suo percorso su questo mondo. Ma sorge spontanea una domanda: siamo davvero destinati a fallire?
Il primo brano, “Failing”, risponde di sì; “Raise Your Hands” esorta alla resa; “Don’t Anyone” sottolinea il concetto.
I testi sostengono una tesi, perciò, ma la musica afferma tutt’altro: la potenza ed il virtuosismo tecnico/sonoro non danno segno di incertezza, capitolazione o, appunto, senso di fallimento. Anche musica e parole, quindi, come tutto il resto, vanno a scontrarsi, proprio per esprimere in modo concreto ed esplicito le contraddizioni dell’esistenza.
La scelta di incidere l’intero album in inglese, poi, è assai felice: il sound musicale statunitense necessitava la scioltezza e melodia della lingua straniera, che inoltre aggiunge cripticità ai testi, rendendoli più poetici e psichedelici.
Un buon lavoro, insomma: breve, ma che centra l’obiettivo con sonorità vintage, ma assolutamente piacevoli, che danno energia e desiderio non di fallire, ma vincere.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >