Sophie Lillienne Immigrants EP 2014 - Trip-Hop, Alternativo, Electro

Disco in evidenzaImmigrants EP precedente precedente

Il trip-hop, la dub, un singolo molto bello, il resto un po' meno

È uno di quelli finiti in overdose di trip-hop già nell'adolescenza, a un certo punto avrà sognato pure lui di risvegliarsi a Bristol, la fortuna è che dopo un po' ha smesso di crederci e ha capito che c'era anche un mondo che vibrava oltre. Da qui un certo percorso teso alla riscoperta dell'importanza della profondità, il dub, che è il perno attorno al quale ruota "Immigrants", il singolo trainante di questo ep che anticipa un disco di prossima uscita. Tutto è pesato nel modo giusto, i ritmi in levare, la bassline, onde sintetiche che si gonfiano senza esplodere mai, un setup elegante dentro il quale direzionare la voce.

Le restanti sono bonus track, pezzi tagliati fuori dal nuovo album presumo. I fantasmi del passato tornano a farsi sentire in maniera prepotente, in "Girl Next Door" spuntano anche degli archi, delle note di piano, che rendono l'atmosfera ulteriormente confusa. Di quel lotto a salvarsi è "Question", un crescendo di beat, linee aggressive di synth, campioni vocali e un loop di chitarra semplice semplice ma efficace. Aspettiamo il disco per farci un'idea più completa.

---
La recensione Immigrants EP di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2015-01-19 09:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia