iberlino Follie d'Autunno 2014 - Cantautoriale, Acustico, Pop rock

Follie d'Autunno precedente precedente

Sound bene equilibrato che crea atmosfere notturne e delicate

Meno male che iBerlino hanno dato un seguito, con una formazione allargata, ad “Anni luce”, il loro primo disco, perché è sempre un piacere ascoltare della buona musica. Con l’ep "Follie d'autunno” il quintetto bolognese ci propone tre tracce di cui una inedita che dà il titolo al lavoro musicale, in duetto con Giulia Olivari dei Karmacafè, e due riarrangiate in chiave acustica. Ne escono incastri di chitarra, pianoforte e voce che creano atmosfere notturne e sommesse, capaci di entrare nelle viscere. Tutto è bene equilibrato, gli arrangiamenti sono semplici ed efficaci.
La band che fonde cantautorato, pop-rock, contaminazioni blues e trip hop ci prende per mano con un arpeggio di chitarra acustica nella traccia d’apertura “Follie d’autunno”, e ci dondola verso un sound soffice per continuare con il brano live “Eppure il lupo era il più vero” e chiudere sempre live con "Il quarto uomo sulla luna".
Ed è qui che l’atmosfera notturna ci fa chiudere gli occhi per farci cullare dai vocalizzi del soprano Mariella Masi che creano cerchi blue in un’area straniata e rarefatta. I testi sono intimi e nostalgici come le giornate di pioggia autunnali vissute da dietro ai vetri appannati a guardare, sul finire del giorno, uno sconfinato paesaggio verde. E restando ancora un po’ ad occhi chiusi, attendiamo fiduciosi il prossimo lavoro de iBerlino.

---
La recensione Follie d'Autunno di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2015-01-16 00:00:00

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • mauriziocacia 6 anni Rispondi

    Non è nulla di nuovo, molto bello come lavoro. Bravi!