04/07/2015

Cristallizzati nella formazione attuale da circa un anno, i Kali approcciano il 2015 pubblicando “La Libido del lunedì”, lp d'esordio della band prodotto da New Model Label. Rock alternativo nel suo imprinting più easy: la peculiarità del gruppo sta nell'avvicinare sonorità tipicamente non-convenzionali a strutture melodiche più immediate, più ammiccanti all'ascoltatore; ne viene fuori un mix davvero interessante, che suona vintage ma allo stesso tempo originale.

A coronare il carattere radicalmente personale della band, la voce femminile, abile a regalare sfumature e forma vivida ai testi, presenti sia in lingua francese che inglese e italiana; la malizia come filo conduttore che attraversa le nove tracce, fra riferimenti a Kerouac e Crepax (“Tina”, brano che chiude il disco, è un riuscito omaggio al disegnatore della famosa Valentina) ed esperimenti che all'Alpha Dept Studio hanno trovato concretizzazione che convince ed affascina.

In definitiva, un disco capace di ammaliare l'ascoltatore forte di un carisma intrinseco difficilmente riscontrabile in altre opere prime: grazie anche alla cura del packaging (si segnala l'elegante formato vinile, colorato in bianco) i Kali archiviano l'esordio discografico con segnali interessanti che meritano continuità. A (ri)sentirci al prossimo disco.

---
La recensione Kali - Recensione - La libido del lunedì di Giandomenico Piccolo è apparsa su Rockit.it il 17/07/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati