Derice Able to fly 2015 - Pop, Acustico, Pop rock

Able to fly precedente precedente

La colonna sonora di una giornata particolare

Comincia con "Right Shoes", una canzone pop tutta da ballare, dove si mescolano le schitarrate da spiaggia al suono di un flauto vibrante e al ritmo della batteria, una canzone di quelle che ascolti in macchina direzione mare con i finestrini abbassati e le spalle che già ondeggiano.
Con "Elle" e "Tainted Love" ci affacciamo ad una tristezza che tanto ricorda i Coldplay ai tempi dell'album "X&Y", sia per il tono triste e malinconico della voce, sia per la calma e la dolcezza dei suoni che, nella chiusura di entrambi i pezzi, si trasforma ed esplode in una carica di energia tale da risvegliare i nostri dissidi interiori, farli urlare e strepitare fino a placarli grazie al coraggio, alla forza e alla volontà di andare avanti, anche dopo una delusione dovuta ad un amore corrotto.
L'ultimo pezzo "Son" è una semplice richiesta di condivisione, quasi fosse il rapporto mai intrapreso di un padre e un figlio che, uno di fronte all'altro, non possono più negare il legame che li unisce arrivando a raccontarsi le loro vite: "Do you tell me where you go? Son...I like to show my world...".  

"Able to fly" è una storia che naviga in acque segnate da correnti a getto, imprevedibili e meravigliose, è una vera tempesta di emozioni che smuove gli animi, li scuote e li spinge a sollevarsi in aria, lasciandoli fluttuare.

---
La recensione Able to fly di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2015-07-26 00:00:00

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • Derice 6 anni Rispondi

    Le tue parole ci hanno commosso! :) Grazie mille per averci recensito!