Sequoyah Tiger Fantasia Fantasma - EP 2015 - Psichedelia, Pop, Elettronica

Disco in evidenzaFantasia Fantasma - EP precedente precedente

Sequoyah Tiger è uno di quei nomi che arriva in sordina, si fa strada nel silenzio, non dà fastidio a nessuno, ma arriva.

Nell’era di un Italia che si riscopre oltremodo competente nel campo dell’elettronica, dove Populous, Godblesscomputers, Clap! Clap!, Capibara, Congorock o Aucan sono solo alcuni dei nostri migliori ambasciatori, Sequoyah Tiger è uno di quei nomi che arriva in sordina, si fa strada nel silenzio, non dà fastidio a nessuno, ma arriva.

Alias di Leila Gharib, artista a 360° che potreste già aver conosciuto nel gruppo Bikini The Cat o nei performanti Barokthegreat, con l’ep "Fantasia Fantasma" fa un balzo in avanti verso il palcoscenico delle certezze. Completo ed eterogeneo, a tratti electroclash e in altri momenti invece indietronica raffinata, le 4 tracce che compongono il disco diventano 8, 16, 32, complice il tasto repeat all che è già bello che innescato.

Spesso e volentieri si spende qualche parola sulla "matrice tedesca" quando si parla di elettronica buona, e come potrebbe essere diversamente, ha praticamente reinventato un movimento. Con Sequoyah Tiger invece questo argomento viene meno, ed è un’ottima nota di demarcazione, perché sebbene le radici siano importanti ("Dark-Eyed Traveller" è la più tedesca delle 4) un attaccamento morboso alle stesse non svezzerebbe l’originalità che non può che non essere figlia di una costante ricerca creativa e costruttiva. "Awayaway" è la prima traccia: solare, morbida, delicata, con un cantato impalpabile e una nota di malinconia che non guasta mai. Diametralmente opposta invece "Flamingos", più aggressiva e ritmata (ricorda vagamente la buonanima dei Crystal Castles), che a sua volta si discosta dalla successiva "Hey Paul Anka", dal sound più vintage, di stampo quasi beatlesiano. Un climax altalenante, originale e consapevole.

"Fantasia Fantasma" è il secondo ep di Sequoyah Tiger, ed è innegabile che siano presenti tutti gli elementi per fare davvero bene, anzi, l’idea è così forte e chiara che quattro tracce non bastano più: adesso, Leila, serve un disco vero e proprio.

 

---
La recensione Fantasia Fantasma - EP di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2015-09-28 09:30:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia