08/10/2015

I Rusvelt sono una band marchigiana che negli ultimi anni ha condiviso il palco con alcune tra le migliori realtà nostrane (Zen Circus, Dellera e Paletti su tutti) e che, in questo, ha dato alle stampe il suo primo lavoro. “MILK” - questo il titolo dell'opera - musicalmente rappresenta un chiaro tributo nostalgico a quel synthpop anni '80 che con i suoi suoni diretti e ritornelli orecchiabili, ha lasciato un segno indelebile nell’immaginario collettivo.

I quattro brani che compongono l'album rappresentano appieno i caratteri distintivi del movimento in questione: la traccia di apertura, che oltretutto da il titolo all’ep (“MILK”), segue un canovaccio decisamente pop prima di sfumare su basi rock leggere; “Rigenerazioni”, ultima traccia, chiude l’immaginario cerchio vintage pop all’interno del quale le ambientazioni oscure di “N.night” fanno da Yin in contrapposizione allo Yang rappresentato dalla spensieratezza dei suoni di “Io sono stanco”.

Il Taijitu musicale dei Rusvelt presenta spunti interessanti che, probabilmente, non passeranno inosservati quando tra le mani si avranno lavori più corposi e completi.

Tracklist

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati