John Doe's Bastard Family Quei Gravi Ragazzi 2015 - Rap, Crossover, Nu-Metal

Quei Gravi Ragazzi precedente precedente

7 tracce interamente crossover misto nu metal: ci sono le idee, ci sono i mezzi per portarle a termine, ma soprattutto ci sono degli ottimi musicisti a farsi carico di questo compito

Al loro debutto discografico i John Doe’s Bastard Family escono con “Quei Gravi Ragazzi”, composto da 7 tracce interamente identificabili come nu metal. Gli ascolti della band emergono da subito, e sono esattamente quelli che si possono immaginare: Korn, RATM, SOAD e via dicendo. Sicuramente acerbi nel complesso, le tracce spesso risultano essere meno voluminose di quanto dovrebbero, complice sicuramente una fase di missaggio amatoriale o quantomeno concorrenziale. Il cantato in particolar modo ne risente più di tutto, perché nelle fasi più concitate di sviluppo del brano, al posto di incrementare il tasso di adrenalina, paradossalmente si appiattisce il mood e si crea quella prevedibilità sonora che va a minare le qualità del gruppo (come ad esempio “OpenBar”).

Ci sono le idee, ci sono i mezzi per portarle a termine, ma soprattutto ci sono degli ottimi musicisti a farsi carico di questo compito, magari la resa di Quei Gravi Ragazzi non è stata delle migliori, ma lo sappiamo tutti, la strada di fronte a noi è una salita, e da qualche parte bisogna pur incominciare a percorrerla.

---
La recensione Quei Gravi Ragazzi di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2016-03-15 00:00:00

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • stefano.ragaglia 5 anni Rispondi

    Grazie della recensione Michele!
    Sarà molto utile per la registrazione del prossimo disco..