Leggi la recensione

Descrizione

I John Doe's Bastard Family nascono dalle ceneri degli Ascanso e gli Equivoci, i 4 ragazzi della band decidono di maturare il loro sound più simile a un funky/crossover verso musiche più dure, amanti del nu metal anni '90, di bands come Korn, Limp Bizkit, RATM e SOAD i 4 ragazzi si orientano verso brani più curati e liriche più mature (o forse no). Con l'uscita del batterista e amico Eros il progetto si ferma per pochissimo, viene presto sostituito da Vale e si aggiunge Poldo alla voce chiudendo così la line-up definitiva. Dopo un anno di prove alla Pink Noise di Torino e concerti prevalentemente in Piemonte ma anche in Liguria, i ragazzi si mettono alla registrazione presso l'AYR Studio di “Quei Gravi Ragazzi”, EP che contiene le loro migliori attuali tracce. Nella loro esperienza live si trovano a loro agio condividendo il palco con molti artisti del panorama underground del nordovest italiano, da bravi musicisti è proprio sul palco che esprimono al meglio le loro doti e la complicità con il pubblico. Lo stile è un crossover più spinto e marcato verso il metal, il cantato a ritmi serrati in italiano è perfetto con la doppia linea di basso che caratterizza la band, il suono è arricchito dai potenti riff di chitarra e da una batteria spessa e decisa, le canzoni sono un grido di rabbia e ignoranza primordiale mai scontate grazie ai frequenti cambi di riff e all'accordatura droppata.

Credits

Arroganti tanto nella vita quanto nella musica si autoproducono il primo EP sotto falsa casa discografica (Heil Pope Productions) e proteggendo i loro brani con Safe Creative. L'immagine della loro copertina è un'opera del maestro della concept art Filippo Borghi, gentilmente concessa alla band.
LINE-UP: Poldo – voce Dani – basso/voce Ste – chitarra Vale – batteria Paggio – basso/voce
TRACKLIST: 1) Ma che dici a me? 2) This Is My Blood 3) Openbar 4) Olined 5) Giungla d'Asfalto 6) John Dojo 7) Bipolare Le canzoni sono tutte ascoltabili su SoundCloud all'URL: https://soundcloud.com/elpaggio/sets/jdsbf-quei-gravi-ragazzi
PAGINE: https://www.facebook.com/JDsBF ; http://www.veoh.com/users/JDsBF

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati