ONO Salsedine 2015 - Rock, Punk, Elettronica

Salsedine precedente precedente

L'esordio degli ONO fra alternative rock ed elettronica ancora in contrasto

"Salsedine" è il nome dell’esordio degli ONO, band nata nel 2013 in provincia di Forlì. Il titolo fa già intendere l’habitat marittimo in cui è ambientato l’album, non tanto nella musica quanto nei testi, che ripercorrono l’infanzia dei quattro elementi del gruppo lungo le coste dell’Emilia Romagna. I testi colpiscono per la loro forza, che varia da un gusto ironico che ricorda lo stile di Morgan nei Bluvertigo ("Krauti a Merenda") a una potente drammaticità che ricorda l’intensità di Cristiano Godano nei Marlene Kuntz ("Il Giovane Niccolò e il Ritorno dell’Uguale").

L’alternative rock italiano degli anni ’90 è infatti il referente più prossimo per descrivere gli ONO: un rock grezzo, una voce rude oltre i limiti del punk e una poeticità qualche volta criptica, ricco di ballate, ricordi e storie.
Su questa strada entrano elementi elettronici che dovrebbero svecchiare il rock, ma rimangono ospiti indecisi che non incidono sulla struttura dei brani. "Perec" è la traccia dove le due anime del rock e dell’elettronica sono meglio conciliati, in un giusto equilibrio che rende grazia a entrambi, ma allo stesso tempo è anche la più rappresentativa di come non riescano a trovare un accordo: l’equilibrio trovato è dato dalla loro netta separazione. "Plutone" è un altro bell’esempio, ma anche qui sembra esserci più un contrasto che un vero equilibrio fra le due parti.
I suoni sono scarni fino a graffiare l’ascolto, sintomo di un punk che ancora fa a pugni con un post rock desolato ma non ancora del tutto incisivo.

---
La recensione Salsedine di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2016-01-14 09:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO