Vale & the Varlet Believer 2016 - Pop, Electro

Disco in evidenzaBeliever precedente precedente

Una piccola orchestra di due persone che fa musica niente affatto piccola.

Attenzione. Non lasciatevi ingannare dall'apparenza un po' “due ragazze in cameretta che giocano con gli strumentini colorati”. O meglio, tenetevi pure quest'immagine, che comunque è aderente alla realtà, però lo è parzialmente, molto parzialmente, e allargate la visuale. La camera è grande, gli strumenti sono tanti e non tutti -ini, le finestre sono aperte, e l'aria che entra sa di un sacco di cose e di posti: di freddo e sconfinato nord e di boschi delle fiabe, di vecchie sale da ballo, di concerti e cabaret, di cazzeggio e di studio.
Perché sì, le due Vale (Valentina e Valeria) con la musica ci giocano, tanto, ma – e non solo nei pezzi che ne lasciano trasparire il lato più dark, come “Oh Love Me” - lo fanno con le buone maniere di chi ha imparato le regole prima di infrangerle, di chi sa benissimo come si usano i giocattoli (nella loro “orchestra portatile” suonano violino, theremin, piano, percussioni varie) e, avendo ascoltato di tutto e di più, può passare con nonchalance e consapevolezza dal Bolero ai Beatles, dai Dresden Dolls alle CocoRosie, dal pop al folk al blues e oltre, in un mix postmoderno e ipercolorato. Di chi, in una cameretta che svela sorprendenti altre dimensioni, come un libro pop-up per tutte le età, si diverte e ci diverte.

---
La recensione Believer di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2016-02-26 10:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia