< PRECEDENTE <
album LA CAPITALE DEL MALE - hate&merdaIn evidenza
RECENSIONE
14/03/2016

Gli Hate&Merda li conosciamo bene: suonano come se stessero raccontando la più spaventosa delle favole. Una baraonda metal violentissima, una botta potente sferrata al cielo, alla terra, a tutte le certezze con le quali ci si illude che il mondo è un posto migliore e non un buco dove i vermi prosperano. “La capitale del male” degli Hate&Merda è un brutto luogo privo di speranza: bisogna sputare anche i polmoni per scuotere quanto meno l’esistente. “Foh” ti stende già al via, con quelle distorsioni impastate nelle dissonanze e con quella batteria che prova a cavalcare il tutto senza farsene sopraffare. “In itinere” sancisce una tregua di qualche minuto: è il tempo delle confessioni e del nichilismo, con la voce in sottofondo di Stefania Pedretti (OvO) che sembra una strega che fa paura o che forse cerca di farti scappare per metterti in salvo prima che sia troppo tardi. Chiude i giochi “Vai via”: napalm fatto di chitarre, urla e rullanti. E puzza di cenere ancora calda.

Tracklist

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    ULTIMI ALBUM

    Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani