30/05/2016

Un progetto di recentissima fondazione già pronto a confrontarsi con la prova studio: stiamo parlando di OH!EH? che approccia il 2016 pubblicando il disco d'esordio “Non di amore”.
Long play che consente di fornire un giudizio abbastanza dettagliato circa i quattro musicisti umbri: si naviga in acque eteree, fatte di post rock evanescente e spesso rarefatto; la ricerca musicale si concentra in ambiti distanti dai canoni del pop, ed è convincente il frutto di tale lavoro minuzioso: fra trame malinconiche e testi che gravitano nel microcosmo intimista, “La sezione del vuoto” è forse l'episodio migliore, composto con organicità e capace di attirare l'ascoltatore fin dal primo ritornello.
L'idea generale è di avere fra le mani un'opera prima abbastanza matura, spoglia di futili dinamismi ma ancora con tanto potenziale da esporre: c'è da levigare quanto superfluo per conferire, in generale, tratti somatici meglio definiti alle tracce realizzate. È un processo molto naturale: attendiamo le evoluzioni ed i nuovi percorsi che gli OH!EH? avranno intenzione di percorrere, ed intanto ci godiamo “Non di Amore”.

---
La recensione OH! EH? - Recensione - Non di Amore di Giandomenico Piccolo è apparsa su Rockit.it il 16/07/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati