28/07/2016

Un regalo agli ascoltatori, e un tributo ai gruppi che hanno sposato la causa dei Design, band navigata del panorama electro-industrial: è da queste motivazioni che nasce “DSRMX”, disco autoprodotto contenente versioni remixate di “Daytime Sleepwalkers”, la più recente opera studio della band.
Dieci tracce dal sound digitale fortemente orientato verso tinte cupe, ritmiche labirintiche e attitudine industrial: il nome scelto dai marchigiani per questo progetto artistico racchiude un concept ponderato, emblema dell'intero mood musicale qui revisionato e proposto sotto una differente ottica, quella dei remix. Il risultato è una forma diversa ma al tempo stesso coerente: i Design non applicano collaborazioni casuali, ma curano il tutto attraverso sodalizi affidabili ed artisticamente stimolanti.
Non è un disco che può piacere a tutti, non è il suo compito: ci sono episodi caratterizzati da un tasso di apertura maggiore come anche brani da metabolizzare con maggior tempo a disposizione. Abbiamo fra le mani una piccola perla, un disco pubblicato con coraggio e la giusta dose di sfrontatezza: un punto di partenza apprezzabile che troppo spesso latita.

---
La recensione Design - Recensione - DSRMX di Giandomenico Piccolo è apparsa su Rockit.it il 17/07/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati