The Slaps Declaration Of Loss 2016 - Punk, Indie, Alternativo

Declaration Of Loss precedente precedente

Un disco di garage punk sincero ed energico, di chi non ha niente da perdere, ma tutto da guadagnare.

I don’t care, the way to fight for, tomorrow will be different, there is something to do sono alcune frasi prese e colte alla rinfusa dai brani che compongono "Declaration Of Loss". Poche parole, che come pezzetti di un puzzle vanno a comporre la contemporaneità raccontata da questi giovani musicisti. Una realtà apparentemente simile a tante altre vissute dai ventenni di provincia, alle prese con preoccupazioni, incertezze, luoghi vuoti da riempire e strade da percorrere. In questo disco però, sebbene questa consapevolezza tinta di nero sia un punto forte, una vera e propria dichiarazione urlata, la forza e l’energia riversata nei brani irrompono così sinceramente da rendere quasi felici.

I The Slaps non inventano nulla di nuovo e il loro garage punk scatenato si collega a doppio filo a grandi gruppi degli anni '90 come Smashing Pumpkins e Nirvana, e a realtà degli anni zero come Cloud Nothing e Wavves. La vera carta vincente è l’impeto che traspare in ogni brano, onesto e sfacciato, di chi non ha niente da perdere, ma tutto da guadagnare. I ritmi sono sempre serrati, fatta eccezione per la morbida "I’m To Blame", e la sezione ritmica non lesina mai, aumentando in maniera incalzante ed esplosiva nei brani di matrice punk "Run" e "Get a Chance", e ridimensionandosi nei brani più marcatamente indie rock come "No Place To Go".

Se nello sviluppo dei brani e dell’intensità trasmessa la ritmica ha un ruolo rilevante, non sono da meno le chitarre, che rappresentano il corpo e il calore che di volta in volta colora i brani. Le troviamo infatti forti e presenti in "You Are Nothing", ruvide e distorte in "Waves", un po’ nostalgiche come in "Surf 1975". Grazie a questo connubio tra chitarre e batteria e ad una voce fredda che non prende mai il sopravvento il sound che risulta è grezzo, a volte acido.
"Declaration of Loss" è un disco che suona bene, spinge giustamente sull’acceleratore, e riversa sull’ascoltatore tutto quello che i The Slaps hanno macinato, suonato, ascoltato, vissuto. Ha il pregio di non voler essere niente di diverso da questo, pochi sotterfugi e molto entusiasmo.

---
La recensione Declaration Of Loss di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2017-01-12 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO