11/09/2018

Viviamo in un momento storico dominato dalla tecnologia nel quale tutto è più comodo e più vicino. Grazie agli smartphone, ad esempio, ci viene data la possibilità di realizzare cose che prima sarebbero state impensabili: tracciare la nostra attività fisica giornaliera, fare videochiamate con amici dall’altra parte del mondo, persino registrare un intero album senza ricorrere ad un dispendioso studio di registrazione. Ed è proprio questo che ha fatto Be a Bear nel suo nuovo disco "Climb Your Time", ancora una volta realizzato interamente tramite Iphone.

Rispetto al disco precedente, in "Climb Your Time" si denota una più spiccata vena pop che va a sovrapporsi alle sonorità anni ’80 generate da sintetizzatori e tastiere. Le nove tracce che lo vanno a comporre coinvolgono l’ascoltatore dall’inizio alla fine, alternando atmosfere ballabili, dai ritmi più intensi ("Yes electronic", "Waiting for my lover"), ad altre più suggestive caratterizzate da cadenze meno invasive e marcate, come nel brano d’apertura "Give me //Change me". I brani si susseguono l’un l’altro lasciandosi ascoltare senza annoiare, privi di quella presunzione che spesso finisce per intaccare le creazioni più originali. In "Climb Your Time", infatti, si è preferito puntare sulla qualità delle canzoni, curate e prive di sbavature, piuttosto che sulla loro portata avveneristica.

Be a Bear, con questa prova, dimostra a tutti l’avvenuta maturazione, presentando un lavoro interessante e originale, curato nei minimi dettagli nonostante l’attrezzatura "essenziale".

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati