Peawees Moving Target 2018 - Rock'n'roll, Soul, Garage

Disco in evidenzaMoving Target precedente precedente

I Peawees sono tornati a contagiarci con il loro (wall of) sound irresistibilmente fuori dal tempo.

Una delle frasi più citate dette da Phil Spector recita: ”Io commercio in rock'n'roll. Non sono una persona onesta”. Ma ammettere di non essere onesti non è onestà? E poi, “commerciale” è per forza sinonimo di disonesto? Detto in altri termini, si può essere punk e pop insieme? Si può suonare alternativi e catchy? Grezzi e raffinati? Primordiali e signorili? Fregarsene di piacere ma scrivere canzoni che potenzialmente possono piacere a chiunque? Le risposte stanno tutte nel nuovo album dei Peawees.

Un album che omaggia Spector e tutto quello che rappresenta, fatta eccezione per la “disonestà”. L'amore per il rock'n'roll di Hervè Peroncini e compagni è di una sincerità quasi commovente per come fa suonare queste dieci canzoni così deliziosamente senza tempo: quando richiamano il punk degli albori dei Damned nell'iniziale "Walking Through My Hell" così come quando fanno un salto ancora più indietro, e si ritrovano in una sala da ballo di fine anni cinquanta, quando la rivoluzione iniziava a covare sotto le gonne a ruota e gli abiti troppo da uomo e sotto la melassa dei lenti trovamarito, quando Phil Spector cominciava la sua, di rivoluzione. “Phil Spector", come da titolo, innalza un elettrizzante elettrico wall of sound, e non sono da meno “Stranger”, “Justify”, “Leave This Place”.

In generale, è difficile se non impossibile trovare un pezzo debole o meno che contagioso. Più semplice individuare i picchi di un songwriting di rara eleganza, che arrivano con la doppietta “The Matter”/”As Long As You Can Sleep”, piccoli capolavori di buon gusto melodico e interpretazione perfettamente calibrata fra aggressività e vulnerabilità, che rispondono definitivamente alle domande fatte all'inizio, con un maiuscolo Sì.

---
La recensione Moving Target di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2018-10-15 09:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia