01/02/2019

Se mi venisse chiesto di definire “Nosexfor”, l’album di debutto dell’omonimo duo vicentino, con un singolo aggettivo, sceglierei “diretto”. Considerando però che a prima vista questa scelta potrebbe non apparire come la più originale nella storia delle recensioni musicali, è opportuno approfondirne le ragioni.

Dal punto di vista musicale tutto è ridotto all’essenziale e privo di fronzoli inutili: la scelta dell’autoproduzione e l’essere un duo favoriscono sicuramente l’emergere di questo aspetto. Il rock dei dieci brani che compongono il disco è in egual misura pompato e ruffiano, riuscendo a coniugare elegantemente aggressività e orecchiabilità, con dei momenti che richiamano i Queens of the Stone Age più recenti – penso ad esempio a “Eva” e al suo ritornello. In un periodo come questo, nel quale dominano brani iper-prodotti e la ricerca maniacale del suonino gradevole, i Nosexfor risuonano come un grido liberatorio.

La stessa schiettezza è riscontrabile nei testi, che spesso prendono di mira uno o più aspetti della nostra vita quotidiana e li rivelano in modo sarcastico e pungente per le assurdità che sono: abbiamo così “Niente luci in centro”, sulla progressiva blindatura dei centri cittadini in nome del tanto declamato “decoro”; “Noi”, che dipinge con una certa amarezza il contrasto tra le generazioni di nonni, padri e figli; infine le due tracce d’apertura, “Pensavo fosse ok” e “Zero meno”, che stigmatizzano scelte e stili di vita basati sulle apparenze e l’approvazione altrui. Il tutto senza mai mettersi in cattedra a fare i maestrini, ma anzi coinvolgendosi da protagonisti in prima persona nelle situazioni descritte.

Tutto ciò contribuisce a rendere l’esordio dei Nosexfor meritevole di (anche più di un) ascolto, per ricordarci com’è ascoltare musica fatta per il semplice gusto di farla.

---
La recensione Nosexfor - Recensione - Nosexfor di Davide Bonfanti è apparsa su Rockit.it il 18/07/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati