LESS THAN A CUBE The sky pushed the World away 2018 - Noise, Indie, Alternativo

The sky pushed the World away precedente precedente

Un trattato del rock Anni '90 che confluisce nel noise rock.

“The Sky Pushed The World Away” è un trattato del rock Anni ‘90: poggiando solide fondamenta su una strumentale davvero di qualità per quanto riguarda sonorità, missaggio e sfumature, l’album finisce con l’abbracciare diverse sfaccettature del rock di quel periodo.
Il viaggio è fatto di loop di batteria che si pongono come punto d’appoggio per pennate di chitarra ruvide, ma anche di canzoni più dolci (Close Your Eyes, con i suoni metallici di un triangolo) e di brani che nelle scelte sonore ricordano gli Interpol di Paul Banks (Wicked Soul). Il timbro vocale della cantante, in particolare durante Red Lips, ricorda a tratti gli inglesi Blood Red Shoes, anche se dall’attitudine meno “garage”. I diversi background di provenienza dei componenti (dove più indie rock ‘90, dove più alternative rock) si notano, ma non prendono il sopravvento l’uno sull’altro. Anzi, si fondono creando un amalgama omogenea che confluisce nel noise rock, qualcosa di nuovo rispetto agli ingredienti iniziali.

---
La recensione The sky pushed the World away di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2019-04-23 22:42:24

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia