25/06/2019

Definire l'esperienza d'ascolto di questo album non è facile, il prodotto è intenso e interessante quanto la sua genesi e ciò che sta dietro al progetto "Darkening Ligne Claire".

Rappresentazione che diventa musica che torna rappresentazione, dettagliata e misteriosa in tutte le sue fasi. Il progetto prende ispirazione dal lavoro di Christophe Szpajdel, Maestro di quei logotipi tipici di tutte le band metal  che vogliono farsi prendere sul serio.

La fortuna di Szpajdel sta nell'ispirarsi alle forme vegetali, e proprio come i rami degli alberi o gli intrecci di un rampicante i suoi lavori possono sembrare sconclusionati e casuali ad un occhio poco attento, quando invece nascondono un ragionamento ed un'arte ben precisa e affascinante.

Allo stesso modo i due musicisti Andrew Liles (Current 93, Nurse With Wound) e Maniac (ex Mayhem) che hanno firmato questo album hanno creato i sette brani che lo compongono. 
Sette tracce da sette minuti ciascuna di non facile ascolto, molto elaborate e intrecciate, con suoni ora classici ora estremamente sintetici, uniti a voci elaborate ed effettate in modo da sembrare provenire da mondi lontani.

Il modo migliore per descrivere l'esperienza sonora di "Darkening Ligne Claire" è immaginarsi un'esperienza che film e incubi almeno una volta nella vita ci hanno fatto provare. Immaginate che ogni logo di Szpajdel sia un labirinto osservato dall'alto, con alte siepi a tracciarne il percorso. Ogni brano di "Darkening Ligne Claire" è la giusta colonna sonora per perdersi all'interno di questi dedali artistici, segnati da momenti in cui si cade prede dell'ansia per aver perso l'orientamento, soli con le nostre paure sicuri che nessuno possa venire a salvarci, con le ombre che diventano sempre più lunghe e tenebrose e il vento che passa attraverso le piante trasformandosi in voci lontane.

Il lavoro di Lines e Maniac è perfetto, portando in musica l'effetto che i logotipi di Szpajdel hanno sempre suscitato: un qualcosa di difficile comprensione, che emana un nonsoché di ansia e paura, ma che comunque non si può fare a meno di continuare ad osservare.

 

---
La recensione Liles/Maniac - Recensione - Darkening Ligne Claire di Gianluca Vona è apparsa su Rockit.it il 16/07/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati