10/07/2019

I ritmi frenetici della Vucciria di Palermo plasmano il sound del duo FYS, attivo da circa tre anni e prolifico su ambo le dimensioni del live e delle release discografiche: la più recente è intitolata “Less Is More”, autoproduzione registrata presso gli Zeit Studio.

Quattro brani (più uno) che aprono a diverse sfaccettature del perimetro artistico degli FYS: si passa dall'ambient puro all'electro-synth, mantenendo come minimo comun denominatore la propensione a tracce strumentali, paesaggi sonori dove la filosofia citata dal titolo del disco si riflette in un approccio studiato ai suoni digitali, corposi ma mai confusionari durante l'ascolto. Spezza tale impostazione il re-work della open track “May Day”, che prende quota grazie al testo ed alla performance vocale di Gabriella Ricciardi: il contenuto crea interesse, segnando una nuova strada percorribile per i due artisti siciliani.

Nel complesso, un buon disco d'elettronica al passo coi tempi ma capace anche di suonare un po' vintage, senza eccedere nell'estetica retro: EP convincente che merita ulteriori sviluppi.

---
La recensione FYS - Recensione - Less Is More di Giandomenico Piccolo è apparsa su Rockit.it il 18/07/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati