pablo raster Sound Deliverance 2019 - Reggae, Elettronica

Sound Deliverance precedente precedente

Musicista, cantante, produttore, fondatore dei RasteR, Pablo Raster convince con "Sound Deliverance"

Alle volte uno "ci nasce", altre volte uno "ci diventa". Non sappiamo davvero deciderci quando si parla di Pablo Raster e del suo rapporto con la musica reggae. Già perché il musicista, cantante, produttore, fondatore dei RasteR, in questo suo disco solista "Sound Deliverance" dimostra, ancora una volta, la sua perfetta unità d'intenti, anche dal punto di vista ideale e filosofico, con la lezione del grande reggae internazionale che in questo caso viene presentato su disco in una versione venata da alcune influenze elettroniche di indubbio gusto. Ci sono tracce veramente interessanti in questo, come ad esempio la terza canzone, "Kingdom Horns" che è non soltanto la nostra preferita per distacco ma anche una delle più potenti dell'intero disco, sostenuta com'è da una produzione che definire "di livello internazionale" non è un'iperbole dettata dal sole agostano. Sicuramente per chi non è amante del genere o, ancora meglio, della filosofia reggae farà molta fatica ad entrare nel mondo di Pablo Raster, proprio per quella perfetta e conchiusa unità d'intenti di cui si parlava poco sopra. Anche perché Raster non fa nulla per "avvicinare i profani" visto che lui incarna, abbastanza alla perfezione, il ruolo dell'officiante, del gran sacerdote di questa "religione in musica". Perciò se non credete, difficilmente vi convertirete: se però siete mossi dalla sacra fede nel "rosso, giallo e verde", allora questa è la messa laica che fa per voi.

---
La recensione Sound Deliverance di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2019-08-15 09:39:03

COMMENTI (2)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO