< PRECEDENTE <
album Gioco Sporco - Yodaman

recensione Yodaman Gioco Sporco

2019 - Rap, Hip-Hop, Urban

RECENSIONE
19/11/2019

Gioco Sporco è un ottimo esempio di importazione/contaminazione musicale andato a buon fine: nato e cresciuto a Napoli, Yodaman ha il merito di aver portato in Italia il grime con cui è entrato a contatto nei suoi viaggi a Londra.
La scena grime, così quelle dei generi ad essa imparentati (drum'n'bass e dubstep su tutti), è decisamente più sviluppata che nel resto d'Europa e conosce un numero di aficionados e locali interessati molto maggiore che in Italia. E Yodaman ha fatto la cosa migliore che potesse fare: è tornato a Napoli e l'ha ibridata con il suo dialetto, le sue radici e il risultato è eccellente. Un disco potente, aggressivo. Il flow del ragazzo dell'89 è buono, molto buono e le basi sono sempre possenti ed efficaci.

In veste di MC Yodaman è estremamente a suo agio, ed il disco è una vera e propria dimostrazione di forza e tecnica. Due pezzi su tutti “Niente di vero” e “Mai!” in cui si dimostra abile e decisamente versatile. Le rime parlano di strada ed esplicitamente ribadiscono l'appartenenza del rap alla strada, e alla periferia, e sottolineano la distanza, al contrario, tra lo spessore dimostrato sul palco e il successo online.

Dopo le passate esperienze anche in questo disco si riconferma la collaborazione con la scena grime fiorentina, in particolare con Ninjaz MC in “Senza controllo” nella quale compare anche un ottimo Think'D, figura molto interessante del panorama hip hop underground milanese.

Senza dubbio, dunque, “Gioco Sporco” è un disco da ascoltare, e riascoltare, che lascia ben sperare per la sua versione on stage, dalla potenza di fuoco facilmente intuibile; forse poteva contenere qualche traccia in più (ci sono otto brani se non si contano i tre remix finali), ma questo non toglie nulla alla sua manifesta validità.

 

 

 

 

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >