< PRECEDENTE <
album Signora Nessuno - Ottavia Brown

recensione Ottavia Brown Signora Nessuno

UMA Records / Artist First 2020 - Cantautore, Pop, Blues

RECENSIONE
18/05/2020

Signora Nessuno è il terzo lavoro in studio di Ottavia Brown, al secolo Ottavia Bruno, cantautrice e disegnatrice bresciana con una passione per l'arte a trecentosessanta gradi.

Le dieci tracce di questo disco costituiscono insieme una sorta di concept album prontamente illustrato (leggi qui)

Ogni brano racconta una storia in grado di riaccendere dei momenti del passato che in qualche modo illuminano anche il presente. Così abbiamo pezzi come la title track "Signora Nessuno" ispirato al romanzo Bruciata Viva, che racconta la storia di Suad, ragazza madre sfigurata con l'acido in Cisgiordania; bellissima anche la ballad malinconica intitolata "Non solo le stelle brillano", che narra invece la storia delle Radium Girls, ragazze intossicate dal radio degli stessi pennelli che utilizzavano per dipingere, a tal punto che le loro ossa (ormai sepolte) brillano ancora oggi. La voce e le melodie di Ottavia sono figlie di una certa tradizione blues e jazz d'oltreoceano, influenzate da artisti come Nancy Sinatra e Peggy Lee, ma senza dimenticare la lezione italiana di Mina e Gabriella Ferri. Ed è proprio la voce deliziosa della cantante bresciana ad accompagnarci in un percorso narrativo che immagina Bernini alle prese con un amore surreale con la sua scultura in "Finiscimi", ci porta dentro all'elogio di Modigliani visto come ultimo eroe romantico in "Maledetto", fino a farci rivivere in maniera suggestiva l'ossessione del capitano Achab per la sua balena in "Moby Dick" e, per rimanere in tema di letteratura, con il brano "Mary non c'è" la cantautrice ci fa addentrare in una lettera d'amore immaginaria scritta da Frankestein alla sua autrice Mary Shelley, un amore surreale e impossibile, ma artisticamente affascinante.

Signora Nessuno è un disco che parla di arte, letteratura, musica, cinema e  serie tv con un filo logico comune straordinario e geniale. Un piccolo capolavoro del cantautorato italiano in chiave personale e squisitamente retrò, con l'aggiunta di una componente visiva che arricchisce un viaggio surreale e pazzesco attraverso mondi mentali, reali, immaginari, a volte dimenticati. Gli arrangiamenti poi contribuiscono a creare un'atmosfera unica in cui la voce di Ottavia fa praticamente quello che vuole, sogna e ci fa viaggiare attraverso universi e immagini nitide, con una qualità sopra la media e con uno spessore culturale per nulla scontato.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    ULTIMI ALBUM

    Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

    vedi tutti