< PRECEDENTE <
album Delife - Overlogic

recensione Overlogic Delife

URTOVOX rec. / Audioglobe 2020 - Pop, New-Wave, Electro

RECENSIONE
20/05/2020

Ma che bella l'intro di "Skate"! Anche se è un lunedì piovoso di periodo un po' così, quando parte la quarta traccia di "Delife" degli Overlogic non si può proprio rimanere inerti, anzi. Già perché nonostante la formula della band formata da Francesco Cavasinni (Union Drama) e dal batterista Emanuele Orsini (Earthset) non sia così grandemente innovativa, funziona e funziona alla grande il misto di pop e musica elettronica, con ampi squarci nel dream-pop più sognante e anni Novanta. C'è infatti una forte dose di romanticismo musicale nel lavoro dei bolognesi che però, ed è forse questo il loro più grande pregio, riescono a non tracimare mai nell'ultra-zuccheroso ma di muoversi sempre in maniera leggiadra e leggera sopra questo spauracchio.

E noi, con loro, ci spostiamo altrettanto in maniera soave in un album che si lascia ascoltare più e più volte senza mai stuccare troppo anche se, occorre dirlo, la parte finale presenta una qualità un pelino inferiore rispetto alla precedente.  Tuttavia il sentimento generale che riesce a donare questo disco è un bel sentimento di dolce nostalgia per i tempi andati in cui, forse, era tutto più facile. Eppure, lungi dall'essere passatista, ogni tanto, i bolognesi ci lanciano anche un messaggio per il futuro: tranquilli, il passato del dream-pop tornerà presto, state tranquilli regaz

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    ULTIMI ALBUM

    Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

    vedi tutti