The Occasionals 2011-2019_Vendemmie Varie 2020 - Ska, Folk, Pop rock

2011-2019_Vendemmie Varie precedente precedente

Il folk-rock degli Occasionals in una raccolta dall'energia esplosiva

La fisica insegna che il nucleo è fatto di protoni e neutroni; immaginiamo che ad essi si aggiungano altre cinque particelle cariche positivamente. Ci troveremmo di fronte ad un’esplosione di energia tutt’altro che distruttiva. Ora, fisica a parte, quando sette elementi s’incontrano a formare una band e il nucleo artistico è tenacemente saldo, la reazione atomica è garantita. Gli “Occasionals” nascono nel 2011 e la loro musica crea materia indistruttibile: un mix di folk, pop, rock, determina un flusso di molecole che, entrando in circolo, sprigiona forza elettromagnetica. Questo fenomeno prende il nome di “2011-2019_vendemmie varie”: una raccolta di brani che funzionano come lente d’ingrandimento sugli ingranaggi della vita quotidiana a ritmo di ska e combat folk.

Proprio di ingranaggi e meccanismi parla “Mimosa”, un brano dal sapore tex mex che finisce per far ballare tutti sul finale. È il congegno dell’amore e della passione ad innescarsi, ma non si comprende fino in fondo il suo funzionamento. “Montecampione” è un’ode a Pantani e alla forza della motivazione e della tenacia sportiva, mentre “Distinti salumi” descrive, come in un bar sport, l’Italia degli affettati, degli aperitivi, delle ipocrisie e delle contraddizioni. La Bandabardò fa capolino, divertita, tra le sonorità e i versi di “Piero”, come a dire, solidarietà tra clandestini di colore e poveri cristi a ritmo di musica. Mannarino, invece, spunta “Dietro le quinte” e in “Astemio” e, sul finale, “Io e te” ci chiama a ballare, sino a notte fonda, in riva al mare. Dance in chiave folk.

Quindi, ricapitolando: sette elementi più otto anni di musica, in suoni bastardi e scorretti, uguale esplosione di energia. Ispirata da altri artisti? Sicuramente, ma l’attitudine a mettere in circolo tensione creativa è roba propria.

 

---
La recensione 2011-2019_Vendemmie Varie di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2020-06-22 16:09:29

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • theoccasionals 12 mesi Rispondi

    La ringraziamo davvero per la bella recensione, che ci giunge come linfa vitale in un periodo di immobilismo musicale oramai sempre più difficile da affrontare. Buona vita e buona musica, TOs