< PRECEDENTE <
album Pulp EP - Zero Portrait

recensione Zero Portrait Pulp EP

2020 - Elettronico, Afro-beat, Breakbeat

RECENSIONE
24/05/2020

Le chiacchiere stanno a zero quando parte "Babylon", quinto pezzo di questo magnifico ep. "Pulp EP" di Zero Portrait, e segnatamente "Babylon", è infatti un concentrato di afro-beat tesissimo e densissimo, con un sacco di suoni belli, rotondi e incredibilmente caldi che si assommano per donarci un impatto non soltanto musicalmente possente ma anche elegante e suadente. Tanto è vero che anche gli altri pezzi che compongo l'ep aiutano a farci un'idea più chiara del producer trapiantato a Roma da molti anni. Pure a leggere le sue stesse dichiarazioni, in fondo, ancora una volta, le chiacchiere stanno a zero: "Lavora per la consapevolizzazione del sé, disinteressato alla richiesta di narcotizzarsi della società e che il mondo musicale propone". 

Una volta tanto alle parole sono seguiti i fatti, fatti che, musicalmente parlando hanno davvero dato ottimi frutti. Anche gli inserti di breakbeat che, ogni tanto, fanno capolino nei suoi pezzi ci sono piaciuti un sacco e siamo certi che, quando sarà ora, risuoneranno spesso nelle nostre feste in terrazza o nei nostri block-party del cuore. Già perché se la musica è anche e soprattutto condivisione, "Pulp Ep" è un lavoro che va condiviso senza se e senza ma. In attesa che un'altra estate ritorni, la colonna sonora di questo tempo sospeso potrebbe proprio essere quella firmata da Zero Portrait. 

 

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    ULTIMI ALBUM

    Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

    vedi tutti