< PRECEDENTE <
album Barren Le Astronavi

recensione Le Astronavi Barren

2020 - Rap, Indie, Emo

RECENSIONE
21/01/2021

Arrivano dalla Genova di Fabrizio De André "Le Astronavi", il progetto del rapper e cantautore Gianmaria Rocchi, che non ha paura delle emo-zioni: voce, contro-voce e pochi altri suoni, un po' lo-fi, per un sottofondo scuro e minimale che emerge in solitudine strumentale ne "Il Rito di Chud", prendendo ispirazione dal romanzo "It" di Stephen King già nel titolo dell'album e nella sua prima ambientazione: la città di "Barren". Ma non mancano spunti da "La storia infinita" e "Stand by me", insomma "tutte avventure di ragazzi soli contro il mondo, spesso in pericolo ma mai arresi": il disco infatti è un viaggio narrativo dall'infanzia all'età adulta, in cui sembra di sentire qualche affinità elettro-pop con gli inizi de I Cani di Niccolò Contessa.

Tramite le dieci canzoni scorrono la visione de "La casa" in fiamme, la faccia "emo" e adolescenziale di "Stai con me" e "Mostro", il lento screamo punk di "Formiche", la galoppata di parole in "Artax" (il cavallo di Atreiu ne "La storia infinita"), l'orecchiabile indie cantato di "Ostalghia" con il duo new wave/dream pop De Android e i ricordi altrettanto nostalgici di "Misfits", fino a "N.N.P.P.M.": davanti alla Ninna Nanna per Piccoli Mostri è difficile non pensare ad alcune metriche di Faber.

Il lavoro è frutto di diverse altre collaborazioni: la seconda voce di Stefano Giacomazzi dei SAAM in "Formiche", le chitarre di Raffaele Giacobino in "Rito di Chud" e "N.N.P.P.M.", dove ci sono anche i cori e la seconda voce di Serena Gargani degli Era Serenase. Inoltre il progetto ha una forte componente "visiva": ogni traccia è accompagnata da un disegno che la rappresenta, ad opera della videomaker Stefania Carbonara, che è parte integrante del progetto e ne cura grafica, video, artwork e visual durante i live.

Dal punto di vista dell'ascolto, comunque piacevole e interessante, si avverte forse una lieve necessità di maggiore sintesi della forma-canzone in alcuni brani come "Stai con me" e "Formiche". "La casa", "Ostalghia", "Misfits" e "N.N.P.P.M." sono quattro pezzi davvero tutti validi e meritevoli: guardare a queste tracce, o a un loro mix, potrebbe essere utile per decidere definitivamente quale direzione artistica seguire; la strada dell'orecchiabilità è sempre vincente e la vera sfida potrebbe essere proprio quella di cercare una nuova via più ritmata nel mondo dell'emo.

Tracklist

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    • 1

      Colapesce

      Cantautoriale, Alternativo (15063 click)

    • 2

      Dimartino

      Cantautoriale (14032 click)

    • 3

      Lo Stato Sociale

      Cantautoriale, Punk, Elettronica (11993 click)

      new!
    • 4

      The Zen Circus

      Punk, Folk, Country (10585 click)

    • 5

      Bugo

      Cantautoriale, Lo-Fi, Demenziale, Alternativo (10392 click)

      new!
    vedi tutti

    La musica più nuova

    Singoli e album degli utenti, in ordine di caricamento

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani