Muna∞B SANKALPA 2021 - Rock, Alternativo

SANKALPA precedente precedente

Un esordio discografico che mette in gioco elementi interessanti e paragoni ambiziosi: tutto funziona al meglio, ora bisogna impegnarsi per alimentare gli sviluppi positivi.

Dalla fusione tra Muna e S.U.F.I. nasce nel 2018 un progetto musicale sotto il nome di Muna∞B. Il tempo di assestarsi con un paio di singoli e lo scorso anno è giunto il momento di chiudersi in studio per registrare il debutto discografico, disponibile da inizio 2021: i quattro musicisti romani si presentano con “Sankalpa”, licenziato per Seahorse Recording.

Sei tracce che suonano rock italiano propriamente detto, con venature alternative originali e dai tratti sofisticati. L'ascoltatore vive un'esperienza coinvolgente, impressione amplificata dalla scelta di esprimere i testi in lingua italiana; il nucleo tematico è accompagnato da strutture melodiche che spesso (e volentieri) sconfinano i campi del funk strizzando l'occhio al pop sperimentale. Ogni canzone ha un carisma proprio, ed a tratti sembra aleggiare sulle tracce una forza a metà tra il Piero Pelù di “17 Re” e l'Alberto Camerini più arlecchinesco. Sono sensazioni sottili, ma al tempo stesso concrete e funzionali ad aumentare la qualità di questa proposta.

“Sankalpa” può essere tante cose e richiamare i migliori trascorsi della storia alternativa nostrana, ma sostanzialmente resta il primo segnale concreto di cosa vogliono esprimere i Muna∞B e come intendono farlo. L'asticella si posiziona con tanta ambizione, ora bisogna lavorare sodo per confermare quanto di buono percepito in questa prima volta.

---
La recensione SANKALPA di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2021-02-27 00:47:10

COMMENTI (2)

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • GiandomenicoPiccolo 43 g Rispondi

    marco_b80 mi auspico anche io si possa tornare prima possibile a suonare in piena sicurezza. In bocca al lupo per gli sviluppi artistici, a presto! :)

  • marco_b80 2 mesi Rispondi

    Thanks Giandomenico Piccolo, e allora ci diamo appuntamento per il secondo capitolo discografico, sperando, nel mezzo, di poterci dare dentro con i live che mancano tanto!!!