Folle Volo Folle Volo 2020 - Sperimentale, Folk

Folle Volo precedente precedente

Col sodalizio abruzzese le vicende di Ulisse (ri)vivono attraverso suoni e visioni del presente. Progetto ambizioso e ben riuscito.

L'epica assume nuova luce nel progetto collettivo denominato Folle Volo: un manipolo di musicisti ha fatto rivivere, in un long play omonimo edito da Isola Tobia, le vicende di Ulisse nella versione riportata da Dante nel canto XXVI dell'Inferno.

La scelta non è casuale, perché nelle undici tracce che compongono la proposta d'ascolto il punto di vista dell'eroe decantato da Omero è stravolto e rovesciato; in tale contesto, anche gli elementi musicali contribuiscono una prospettiva non convenzionale su tematiche ampiamente dibattute e approfondite in ambito accademico e non solo.

Partendo da un'impostazione sintetizzabile in folk-opera, il Folle Volo si eleva lucido e temerario per trasmigrare verso perimetri artistici riconducibili all'elettronica, al rock ed al blues. Un approccio free quasi di stampo jazzistico: per dare tratti somatici e colori alle tante personalità racchiuse in versi così universali, è necessario bilanciare elementi eterogenei e dall'estrazione a volte distante. Il sodalizio abruzzese raccoglie la sfida e consegue risultati convincenti: il cantato equamente ripartito tra Serena Abrami, Paola Ceroli e Danilo Di Giampaolo è la riprova di come quanta sensibilità ed intelligenza interpretativa sia stata profusa in questa produzione.

Un disco di sicuro interesse, a suo modo ambizioso: di certo non è la prima volta che la musica incontra queste parole giunte fino a noi attraverso le evoluzioni della storia, ma riproporle con tanta originalità si dimostra una scelta vincente per un Folle Volo da compiere senza alcun timore.

---
La recensione Folle Volo di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2021-02-26 14:58:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia