Shout Fragole & Veleno EP 2005 - Rock, Psichedelia, Indie

precedente precedente

Fanno muovere, gli Shout, su questo non c’è dubbio. La partenza è fulminante: “Fragole e Veleno” propone un punk-funk decisamente accativante nel suo giocare con un’armonica e nella particolare caratterizzazione degli intrecci vocali, che ricordano certi episodi dei Mariposa. “Ninfa Sotto Le Fragole” prosegue sulla stessa strada, tanto nella musica quanto nei testi. Proprio i testi rivestono un ruolo importante: giocati su un totale non-sense, hanno la caratteristica invidiabile di essere di facilissima memorizzazione, favorendo ulteriormente il coinvolgimento. Il terzo brano si sposta su ritmi in levare: il tiro è inferiore rispetto ai primi due pezzi, ma l’attenzione resta comunque alta e il piede continua a battere.

Giunto a questo punto, il quartetto decide di cambiarsi d’abito: abbandonato l’atteggiamento allegramente cazzone dei primi pezzi, si dedica ad una cover dei Mosquitos che suona molto bene ma che risulta fuori luogo rispetto a quanto sentito fino a questo punto. La completa metamorfosi si attua poi con “Il giorno perfetto”, in cui il gruppo cede allo spleen suonando un pezzo più lento e trascinato, giocato su un andamento ossessivo di chitarra e piano. Se l’obiettivo era mostrare le diverse sfaccettature, è senz’altro raggiunto.

Gli Shout, quindi, mettono in evidenza grandi capacità d’esecuzione, riuscendo al contempo a mettere in fila una serie di canzoni che trascinano e colpiscono il bersaglio con una facilità disarmante. La netta divisione dell’album in due parti lascia molte strade aperte per i lavori futuri, al gruppo la scelta. Personalmente, il tifo va alla prima metà del disco.

---
La recensione Fragole & Veleno EP di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2006-08-28 00:00:00

COMMENTI (7)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • quid 15 anni Rispondi

    figurati...i virtuosi dello strumento non li reggo. per quanto mi riguarda il discorso tecnico è legato ad una resa d'insieme non eccelsa, ma come puoi leggere dalla recensione, è una cosa che quando ho scritto neanche ho considerato.
    ciao
    marco

  • strueia 15 anni Rispondi


    messaggio pubblicitario :):
    http://www.myspace.com/shoutt

  • scarpelli 15 anni Rispondi

    ma dici davvero o siamo su candid camera?

  • mrgrieves 15 anni Rispondi

    ascoltato anche alcuni degli ultimi pezzi in inglese.. bravi. hanno il merito di avere già una loro cifra stilistica che non cade nel "già ascoltato"

  • strueia 15 anni Rispondi

    Scusate ma voi per tecnica cosa intendete ? Fare le seghe alla chitarra oppure la tecnica compositiva (che non so nemmeno cosa sia...) ???


  • quid 15 anni Rispondi

    sì, in effetti, riascoltando, a livello tecnico hai ragione, mi sa che quando ho scritto ero in vena positiva! :) però i pezzi continuano a non dispiacermi per nulla, anzi.

  • carlo 15 anni Rispondi

    Francamente, da quanto ascoltato, mi sembrano piuttosto deficitari dal punto di vista tecnico... e le canzoni... mmmm, direi di no. Dai no. Non ci siamo.