Sacrosanto Temple Of The Dead Demo 2021 2021 - Metal

Temple Of The Dead  Demo 2021 precedente precedente

Più che un demo, questa registrazione è una serie di appunti per un disco doom metal che ancora non c'è

Devo dire la verità: questo non è neanche un demo, è più una serie di appunti musicali registrati con un computer neanche troppo performante, coi volumi in rosso e i glitch, per una serie di basi musicali metal non finite, buone per lavorare a nuove canzoni. Eppure ammiro molto la volontà di ferro di Vincenzo Vetere, bassista e compositore del progetto Sacrosanto, per aver voluto mandare in giro una tape digitale che ricorda da vicino i demo degli anni '80, che giravano in cassetta, registrati con l'impianto stereo messo su rec a lato in una zona del garage in cui sembrava si sentisse meglio tutto. 

La dichiarazione d'intenti della band formata anche da Silvia Porciani, chitarrista (famosa a livello regionale e non, ci dice Vincenzo), è di quelle che lasciano il segno: "Il demo non e' professionale e non appena le circostanze lo consentiranno verra' registrato con un adeguata attrezzatura in uno studio di livello. Non e' presente un batterista per il semplice motivo che quelli che abbiamo provato si sono dimostrati inadeguati al genere e in linea generale da un punto di vista tecnico". Viva la sincerità. Per il resto, se vi piace il metal oscuro, doom, che prende dai Candlemass come dai Mortuary Drape e dal primo rozzo black, vi piacerà anche questa forma embrionale.

---
La recensione Temple Of The Dead Demo 2021 di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2021-07-23 16:05:00

COMMENTI (4)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • VinceVetere 2 mesi Rispondi

    ???

  • 2 mesi Rispondi

    @Nandoom Concordo. E ti ringrazio.

  • VinceVetere 2 mesi Rispondi

    @simonestefanini Recensione impeccabile, del resto molte cose le avevo già anticipate.Unica sbavatura la definizione appunti. Queste sono canzoni già strutturate, e il fatto di lasciare solo il basso in alcune parti è stata una scelta voluta. Ricevo qua e là approvazioni su questo disco che non c è. E allora mi chiedo:ma quando il disco ci sarà?

  • 2 mesi Rispondi

    Songwriting di tutto rispetto, a mio avviso la forma - canzone è già evidente. Coraggiosa la, scelta di inviare un prodotto non professionale che non fa, altro che valorizzare il potenziale della band. Per amanti del genere Doom/Black.