ELIAS BENDIX Puzz 2021 - Pop, Funk, Elettronica

Puzz precedente precedente

Camicie sgargianti, capelli a caschetto e un funky pop elettronico che suona molto vintage

Non si esce vivi dagli anni '80, ma neanche dai '90. Le camicie sgargianti, i capelli a caschetto e un funky pop elettronico che suona molto vintage e agrodolce: il chitarrista danese Elias Bendix ha all'attivo esperienze importanti e variegate, a tratti esotiche, oltre ad aver mixato dentro di sé "un'educazione" francese e mediterranea, jazz e rock insieme. Tutte quelle influenze si sono shakerate dentro le dodici tracce di questo LP dal titolo curioso, "Puzz", senza dimenticare l'importanza dell'organo e dei fiati: sassofono, tromba, trombone...

Così la lunga introduzione di "All that remains" apre il sipario sulla sabbia caleidoscopica di una ritmata "spiaggia della melodia", assolata e coperta da ombrelloni colorati, mentre in sottofondo sembra di sentire alcune lontane voci italiane. Elias Bendix quindi canta il suo mondo con l'assolo e la sua rivoluzione. La ballata "Slow Motion" suona particolarmente ispirata e un po' più contemporanea del resto del disco, pur con il suo andamento placido, insieme a "Talk" e "Too Late To Regret". La tensione sembra calare leggermente con "Speechless", per riaccendersi subito dopo con l'ariosa "Superheroes".

In conclusione, "Puzz" è un disco ben realizzato e prodotto, ideale per gli amanti del genere funky-pop e per i nostalgici delle atmosfere musicali dei decenni passati.

---
La recensione Puzz di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2021-11-18 22:44:15

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO