Andrea Borrelli First Demo 2021 - Rock, Pop

First Demo precedente precedente

Cinque brani di cantautorato lo-fi dall'anima cupa.

Scrivere qualcosa sui demo fatti in casa non è mai impresa semplice, e i motivi sono molteplici: la qualità delle registrazioni, l'acustica del luogo dove vengono effettuate, i programmi e gli strumenti che vengono utilizzati, con un mucchio di altri fattori che non staremo qui ad elencare.

Per questo motivo, il primo lavoro di Andrea Borrelli, intitolato appunto First Demo, presenta delle criticità oggettive per avventurarsi in una recensione esaustiva. Si può intuire facilmente che la matrice pop-rock dei brani guarda parecchio alle sonorità dei '90 e ad un cantautorato italiano decisamente fuori dal canone (a più riprese sembra di ascoltare delle Outtakes del primissimo Giovanni Truppi). Insomma, Borrelli possiede un'attitudine punk che viene fuori da brani come "Il limite" e "La risalita", con una leggera deviazione melodica nelle note de "Il Viaggiatore". Quando il cantato si fa più cupo viene fuori tutto lo spirito lo-fi di questo lavoro, specialmente in "Quando mi guardo dentro", brano malinconico di quelli che ti danno davvero la sensazione di ascoltare qualcuno che suona nella stanza accanto, con diverse imprecisioni ovviamente.

Prima di dare un giudizio affrettato, sarebbe il caso quindi di riascoltare questi brani registrati in maniera diversa, perché c'è il sospetto che possano essere molto più interessanti.

---
La recensione First Demo di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2021-09-27 08:38:26

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • AndyBlade 11 h Rispondi

    Commento vuoto, consideralo un mi piace!