Giacomo Toni Ballate di Ferro 2021 - Cantautoriale, Pop, Jazz

Ballate di Ferro precedente precedente

Dieci tracce di cantautorato vecchia scuola che ha assimilato la lezione del piano-jazz

Ballate di Ferro è il titolo del nuovo album in studio di Giacomo Toni, cantautore, compositore, chitarrista e cantante alla terza fatica discografica. Il disco, in uscita per L'amor mio non muore dischi, arriva a quattro anni di distanza da Nafta e a otto dall'esordio intitolato Musica per autoambulanze.

Toni ci propone dieci tracce di cantautorato vecchia scuola, influenzato in maniera determinante dal jazz del primo Novecento e dal teatro, dando vita a vere e proprie pièces musicali. Sofisticato e spesso ironico (si ascolti l'apertura "Gianni"), Toni rivela traccia dopo traccia sfumature diverse ma sempre interessanti: si va dalle ballad in forma di poesia autobiografica ("Se proprio devo") alle melodie vintage e affascinanti di brani come "Sexy Smog". Quello del cantautore è un immaginario fuori dal tempo, un percorso di musica e parole che si incrocia in maniera determinante con le basi della tecnica pianistica jazzistica. Ma la lezione del nostro cantautorato tradizionale non passa certo in secondo piano, e brani come "Gli Autobus" ci ricordano quanto Dalla e De Gregori siano ancora in grado di dettare legge nel concepire la canzone d'autore all'italiana.

Poetico e a tratti disarmante, Giacomo Toni ci regala canzoni senza età, di quelle che ad un certo punto pensi di non poter più ascoltare, di quelle che sembrano essere già state scritte. Con un po' di sorpresa e una buona dose di ammirazione, possiamo considerarlo uno dei cantautori più interessanti e genuini di questo 2021.

---
La recensione Ballate di Ferro di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2021-11-09 08:59:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO