Wearesynthetic Ready for Porn 2021 - Pop, Indie, Elettronica

Ready for Porn precedente precedente

Se anche l'ultimo ragazzino arrivato si prende sul serio al karaoke, forse è giunto il momento di fargli ascoltare, e di far ascoltare a tutti, dove si può arrivare unendo professionalità e leggerezza al servizio della musica. Mettiamo dunque play e vi racconto Ready for Porn!

Ready for porn è l'ultimo ep prodotto dai Wearesynthetic, band di Sassari attiva dal 2014. Si tratta di una sorta di concept album il cui fil rouge è la leggerezza, oltre all'omaggio a sonorità dance anni 80, più precisamente all'Italo dance.

In un mondo in cui più la musica è di qualità bassa, più si prende sul serio, i Wearesynthetic partono dall'assunto esattamente contrario: Qualità e leggerezza, grande lavoro di ricerca sonora e limatura estrema dei testi, per raccontare mondi leggeri, quasi da trash moderna.

Si passa da una Cherries che strizza l'occhio agli '80 italiani ed alle sue icone per sfiorare il punk con On Fb su temi contemporanei sull'utilizzo borderline dei social, per continuare con Malicious dove la cattiveria dell'arrangiamento è pari almeno al personaggio di cui si parla. Una svolta inattesa arriva quando si giunge all'ascolto di Cry, che pur restando su sonorità acide, rallenta fino alla fatidica velocità della "ballad strappamutande", quella particolare velocità nella quale tutto può succedere, esattamente come succede nell'arrangiamento che si riempie sempre di più, poi si svuota di colpo e poi offre il suo affondo nel finale. Ultima canzone, solo in ordine di lista, è Try to hope che si muove in un ambient un po' più scarno ma, paradossalmente più psichedelico, grazie alla voce ripetitiva e alla chitarra elettrica che lascia l'ascoltatore in apnea per tutta la durata della canzone.

Al livello tecnico, il lavoro di arrangiamento è più che credibile, c'è dentro tanto ascolto, tanta esperienza e soprattutto tanta passione per queste sonorità che non si riesce mai a capire se siano totalmente di moda o totalmente fuori dal gusto contemporaneo. La forza di questo ep sta proprio nel mantenere questo quarantennale equilibrio che la musica anni '80 o di ispirazione anni '80 contiene naturalmente al proprio interno.

il sound è professionale e non sfigura accanto a esempi più conosciuti, anzi il lavoro fatto in missaggio per non far strabordare ogni singolo suono dal suo ambito di frequenza, senza d'altro canto depotenziarne la bellezza, rasenta la perfezione e chi lavora con questi synth sa quanto può essere difficile incasellare ogni strumento senza fargli perdere profondità.

In conclusione Ready for porn è un ep da ascoltare tutto d'un fiato senza la speranza di poter concluderne l'ascolto senza aver mosso almeno un po' i fianchi. La produzione funziona, la leggerezza paga e degli anni 80, per fortuna, non ci libereremo mai. Se questo è l'antipasto, aspettiamo con grandissimo appetito l'arrivo di un Lp per poterci saziare davvero! Nel frattempo, complimenti ai cuochi!

---
La recensione Ready for Porn di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2021-12-15 17:07:31

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO